Il terzo uomo, a cosa serve?

A volte viviamo lontani dalla realtà:
ci sembra di essere vivi, e attivi,
soltanto perché andiamo di corsa,
e ci sentiamo stressati …

… ma, di fatto, siamo persi
dentro qualche strana illusione.

Vuoi una prova?

Eccola.

Mi hanno raccontato un aneddoto
che ho motivo di credere vero,
e che ti riporto come l’ho sentito.

Si tratta di questo…

… per lungo tempo, nell’esercito
degli Stati Uniti, ai nostri giorni,
precisamente nell’arma di artiglieria,
c’era una precisa disposizione,
sempre imposta e sempre rispettata,
secondo cui, per usare un cannone,
occorrono 3 uomini. O donne,
bisogna dirlo, all’alba del 21° secolo,
visto che ora va di moda sottolineare
il sesso in ogni occasione… :-)

Allora, la domanda è:
a cosa servono 3 persone
per usare 1 cannone?

Il manuale ufficiale
dall’arma di artiglieria,
usato AI NOSTRI GIORNI, dice che:

1. Una persona manovra il cannone.
2. Una persona inserisce i proiettili.
3. Una persona sta lì.

E siccome il manuale dice QUESTO,
allora 3 persone sono sempre state usate.

Viene spontaneo chiedersi,
MA SOLTANTO I PIÙ INTRAPRENDENTI OSANO …

… Ma la terza persona, che sta lì,…

… A COSA SERVE ???

Nessuna risposta.

“Il manuale dice questo,
e allora bisogna farlo”.

Silenzio.

Mutismo e rassegnazione.

… e così, per non so quanti DECENNI,
ad ogni cannone in uso nell’arma
di artiglieria, negli Stati Uniti furono
assegnati, sempre e comunque, 3 persone.

MA PERCHÉ ??

Finalmente, qualcuno ha INDAGATO
la bizzarra faccenda, e ha scoperto che …

… il manuale era stato scritto
nel 19° secolo: allora, era un buon manuale,
e siccome era un buon manuale,
si decise di usarlo, anche nel 20° secolo,
e, perché no?, anche nel 21° secolo …

“Perché cambiare
qualcosa che ha sempre
funzionato bene?”

… ecco il “ragionamento”
alla base dell’errore …

Cos’era successo?

Questo:

… nel 19° secolo i cannoni
erano trasportati su CARRI
TRAINATI DA CAVALLI …

… Quindi, per azionare un cannone,
occorrevano 3 persone:

1. Una persona manovra il cannone.
2. Una persona inserisce i proiettili.
3. Una persona accudisce il cavallo.

Pensa che, delle tre, quella che,
NEL 19° SECOLO AVEVA
UN’ENORME RESPONSABILITÀ
era proprio la terza: sai perché?

Perché, quando il cannone sparava,
il cavallo poteva spaventarsi,
e scappare via, portando con sé
il carro con il cannone,
oppure andando via per conto suo,
se prima era stato staccato dal cavallo,
e, in quel caso, il carro con il cannone
rimaneva bloccato sul posto…

… la terza persona aveva
il delicato compito di tranquillizzare
il cavallo, e di assicurarsi che
non si spaventasse per il botto,
e non scappasse via.

Senza la terza persona,
il cavallo sarebbe scappato,
e dopo il primo sparo
il cannone sarebbe diventato,
di fatto, immobile …

Perciò, è chiaro, A QUESTO PUNTO,
perché il manuale per l’arma
di artiglieria, raccomandava
di assegnare sempre 3 persone
ad ogni cannone in uso…

… certo, la terza persona
era INDISPENSABILE,
ma questo era vero soltanto
nel 19° secolo, quando l’esercito
affidava la propria mobilità
ai cavalli da tiro…

… Nessuno, per decenni,
analizzò mai la cosa…

… e così, passivamente,
il manuale dell’arma di artiglieria
non venne corretto,
PER DECENNI…

Capito il senso dell’aneddoto?

Ora considera la tua vita:
le cose che fai, oggi,
hanno senso, OGGI,
oppure le fai perché
le hai sempre fatte?

Lo hai verificato?

COME lo hai verificato?

In quale anno vivi?

Quest’anno, o pensi
di vivere come facevi
10, o 15, oppure 40 anni fa?

Pensi che le tue scelte di oggi
dipendono da quanto sceglievi
nella tua infanzia?

Come dirigi la tua vita?

Come dirigi la tua azienda?

Ti sei accorto, dopo aver
riflettuto su questo aneddoto
del terzo uomo, ti sei accorto
che c’è un po’ di confusione,
nel tuo modo di procedere?

E allora, rimedia subito:
chiedimi un consulto.

O pensi di vivere nel 19° secolo,
con le priorità di allora?
Luminosamente

Il tuo amico e life coach
Mario

 

.

About The Author

Bepp

Mi occupo di miglioramento personale: visita il mio sito "Come La Vita Quando Ti Sorride" e scarica gratis i miei regali per cominciare da subito ad essere più felice, con le idee più chiare, e una meta radiosa davanti a te.

Aggiungi un commento...

Leave A Response

* Denotes Required Field