Perché sei così duro con te stesso?

 

Essere gentili verso gli altri
viene più facile che trattare
bene sé stessi:

lo vedi in ogni madre,
che per i suoi figli fa di tutto,
e che dimentica di prendersi
cura di sé.

Per molti, è più facile fare un regalo
che riceverne uno.

A un amico si perdona un torto,
ma non si perdona a sé stessi
un errore commesso molti anni prima.

Un po’ per via del perfezionismo,
un po’ perché ci stimiamo poco,
tendiamo a rimarcare i nostri difetti
piuttosto che a sottolineare le nostre qualità.

Il risultato è una perenne sensazione
di inadeguatezza, che rende impossibile
provare fiducia in sé, e nel futuro.

La soluzione?

Trattarsi meglio.

Se anche tu tendi a giudicarti duramente,
comincia ad essere più gentile con te stesso.

Riconosci il giusto:
non dico di farti complimenti esagerati
per qualità che non possiedi…

dico, invece, di riconoscere che
due o tre cose sai farle bene,
e che una o due qualità le hai.

Quello è il tuo nucleo di positività:
riconoscilo. E difendilo.

Quando cominci a stimarti di più,
allora capisci che ci sono
due o tre situazioni, nuove,
in cui potresti ottenere qualche
buon risultato.

Comincia da lì:
dal volerti più bene,
dal capirti di più,
dall’accettarti come sei.

È il principio per vivere
con più serenità di fondo,
e qualche maggiore soddisfazione.

Vuoi una mano per credere di più
in te?

Scarica questo mio corso
per innalzare l’autostima.

Oppure chiedimi un consulto.

 

Luminosamente

Il tuo amico e life coach
Mario
.

About The Author

Bepp

Mi occupo di miglioramento personale: visita il mio sito "Come La Vita Quando Ti Sorride" e scarica gratis i miei regali per cominciare da subito ad essere più felice, con le idee più chiare, e una meta radiosa davanti a te.

Aggiungi un commento...

Leave A Response

* Denotes Required Field