Perché facciamo degli errori?

Sbagliare non è un problema:
le persone di successo
sono tranquille quando sbagliano,
e imparano dagli errori.

Sbagliare è umano, e non è quello
il punto da considerare, per evitare
di sbagliare: il punto è capire
perché si è arrivati all’errore.

L’emergenza non è mai il problema:
il problema è non sapere gestire
l’emergenza.

Se piove, non è un problema:
il problema è se devi uscire
e non hai l’ombrello.

Il problema non è la pioggia:
il problema è lo stile di vita
che conduci, e che ti porta
a sentirti “incastrato” dentro
situazioni che sono, semplicemente,
appunto, delle situazioni,
e non dei complotti contro di te.

Siccome molti mi chiedono, disperati,
perché hanno commesso diversi errori,
ho deciso di girare questo video,
molto importante per la tua formazione,
in cui spiego come si esce dagli errori
e, soprattutto, come si evitano
prima ancora che accadano.

Guarda il video, capiscilo,
e scrivi il tuo commento:

 

 

Commettere degli errori aiuta
a capire che cosa non si capisce:
è ovvio che se sbagli c’è qualcosa
che non funziona … l’errore serve
appunto per capire che cosa
non funziona e richiede
un rapido intervento.

Non c’è un numero di errori
massimo oltre il quale sarebbe
“obbligatorio” produrre il risultato
corretto: per alcuni ci vuole
più tempo di altri, e più risorse,
perché ciascuno parte da
una situazione differente.

In comune, per tutti, c’è il fatto
che quando mettiamo impegno,
con metodo, e disponibilità
a imparare, allora consideriamo
gli errori in modo costruttivo,
li usiamo per arricchire
la nostra esperienza, e così
riduciamo il numero di errori futuri.

Tante volte la vita dice di “No!
ai nostri tentativi, come
tante volte i genitori dicono di “No!
ai loro figli: lo fanno perché
il “No!” serve per delimitare il “Sì!“,
servono istruzioni corrette,
e perciò vanno indicati
i comportamenti non corretti.

Se capisci che la delusione
per gli errori che commetti
non è un’accusa contro di te,
ma una semplice informazione
a proposito di quanto va fatto,
allora ridimensioni la gravità
nella tua percezione degli errori.

Se non ottieni i risultati che vuoi
domàndati che cosa offri al mondo:

Perché viene rifiutato?

Che cosa è richiesto?

Tu come potresti offrirlo?

In quali modi potresti bilanciare
ciò che ami fare con ciò che
le regole sociali, e il mercato,
vogliono da te?

Queste domande ti aiutano
a considerare costruttivamente
gli errori: in più, hai tutto
quanto ho detto nel video,
e in più, hai questi 3 materiali
che ti consiglio di scaricare.

Per prima cosa, chiarisci cosa vuoi

Per seconda cosa, pianifica, così risolvi i dubbi

Per terza cosa, punta concretamente ai risultati misurabili

 

Luminosamente

Il tuo amico e life coach
Mario

 

.

About The Author

Mario

Mi occupo di miglioramento personale: visita il mio sito "Come La Vita Quando Ti Sorride" e scarica gratis i miei regali per cominciare da subito ad essere più felice, con le idee più chiare, e una meta radiosa davanti a te.

Aggiungi un commento...

Leave A Response

* Denotes Required Field