Meglio le bugie o la sincerità?

La sincerità semplifica la vita:
le bugie, tutte, anche quelle “bianche”,
sono un maldestro tentativo
di ottenere risultati che
non si sa come produrre …

… il che complica le cose:
se non dici la verità,
e se al suo posto dici
cose che allontanano
dai dati, e quindi dalla verità,
allora rendi ancora più complicato
governare la situazione,
che già prima ti sfuggiva di mano …

Insomma: un pasticcio!

Un pasticcio che eviti,
e risolvi alla radice,
se esprimi i dati per come
li percepisci, con l’intenzione
benevola di creare un accordo
costruttivo insieme con il tuo
interlocutore: l’obiettivo,
per tutti, è capirci e vivere in pace.

A questo tema ho dedicato
il video che trovi qui sotto:

 

 

Dire le cose come stanno
semplifica i rapporti:
e se non puoi dire tutto
a qualcuno, il problema
da risolvere è nella scarsa
qualità del vostro rapporto.

Infatti, se trovi imbarazzante
dire le cose come stanno,
hai bisogno di trovare
il tuo equilibrio, innanzitutto,
di rasserenarti, e di elaborare
una comunicazione fluida,
che punta a creare intesa.

Vivere è impegnativo, e stanca:
dire bugie non evita la fatica.

Quindi, accetta l’evidenza
e usa la tua capacità creativa
per elaborare un discorso sereno
a proposito della realtà che vivi
e dei problemi che tocca a te
risolvere, in modo etico.

Ci servono dati per capire,
e ci serve fornire dati
per capirci tra di noi:
la sincerità è indispensabile,
altrimenti creiamo ulteriore
confusione, e questo non è vitale.

Per comunicare meglio con gli altri,
e per trovare in te la chiarezza
che serve, ti segnalo questi miei corsi:

1. Come risolvere i conflitti

2. Vincere la paura, creare il successo

3. Superare i dubbi e andare incontro alla vita

 

Luminosamente

Il tuo amico e life coach
Mario

 

 

.

About The Author

Bepp

Mi occupo di miglioramento personale: visita il mio sito "Come La Vita Quando Ti Sorride" e scarica gratis i miei regali per cominciare da subito ad essere più felice, con le idee più chiare, e una meta radiosa davanti a te.

Aggiungi un commento...

Leave A Response

* Denotes Required Field