Cuore, intestino, e persino il grasso, sono importanti parti del corpo che determinano non soltanto la salute ma che “dialogano” con il cervello, e scambiano con esso messaggi, da cui deriva il benessere psicofisico.

Ormai è un fatto dimostrato: il cuore e il sistema gastrointestinale sono degli “organi senzienti”, e nel grasso ci sono recettori che si accorgono dello stress comunicato dal cervello.

Il tutto si ramifica in una serie di interazioni nervose e biochimiche, che spiegano, appunto su basi scientifiche, perché un abbraccio del partner fa bene a livello emotivo, e in che modo il fegato e il pancreas interagiscono con l’attività muscolare, producendo effetti rilassanti equivalenti a quelli della marijuana.

Ce ne parla Marco Pacori nel libro Il Linguaggio Segreto dei Sintomi. L’autore è laureato in psicologia clinica, si occupa di tecniche di comunicazione, e di ipnosi. Inoltre, è consulente aziendale nel settore della formazione alla vendita.

In questo libro scopriamo le corrispondenze tra alcune malattie, che i medicinali non riescono a guarire, e determinati organi del corpo, che si danneggiano quando c’è una tensione nervosa. E succede anche il contrario: le alterazioni fisiche cambiano il rendimento mentale. Ad esempio, se il tasso di colesterolo è alto diventiamo più irascibili, mentre il diabete indebolisce la memoria e l’attenzione.

Ogni sintomo rivela qualcosa a proposito dello stato di salute dell’organo in cui si manifesta e della condizione mentale che accompagna la patologia.

Alcune malattie dipendono dalla frequentazione di persone che ci irritano per il loro carattere. A volte decidiamo in base alla condizione del corpo, ma non ne siamo consapevoli, e troviamo delle giustificazioni verbali per i nostri comportamenti.

Inoltre, il corpo è dotato di una sua “intelligenza” che ci comunica, sotto forma di “intuizione”, se stiamo bene in una certa situazione.

Tutto questo dimostra che c’è molto da scoprire, ancora, sul funzionamento del corpo e su come interagisce con la mente: la scienza ha iniziato ad accorgersene, e questo libro fa il punto della situazione.

Ricco di dati accurati, e di spunti per riflettere, ci aiuta a capire cosa sta alla base dello stress, come i cattivi pensieri possono diventare delle vere e proprie malattie, perché alcune emozioni danneggiano il cuore.

Si parla poi della respirazione, della pelle, e di come tutto questo ha a che vedere con i rapporti interpersonali. Il contatto con la Natura si conferma essenziale per ritrovare l’equilibrio psicofisico.

Ti consiglio di leggere il libro di Marco Pacori perché ti spiega come il corpo fisico sia, in effetti, un “aggregato di cervelli” che cooperano: quando ne diventi consapevole, impari a gestire meglio te stesso, le risorse, e lo stile di vita di cui sei un rappresentante.

.

0 Comments