Il denaro pensa e ha coscienza

Se ti dico che il denaro pensa,
e che ha una sua coscienza,
so che probabilmente
non mi credi.

Posso capirti, anch’io una volta
l’avrei detto, proprio come te ora.

Poi ho capito una cosa
che adesso ti spiego
e che giustifica pienamente
quanto ho appena affermato,
ossia che il denaro pensa
e ha una sua forma di coscienza.

Procediamo per gradi.

Tutti pensiamo al denaro: ci serve.
Non ho bisogno di spiegartelo.

Molti pensano al denaro
con angoscia, con fretta,
lo vogliono subito,
e ne vogliono tanto.

Altri, in verità pochissimi,
pensano al denaro
in modo rilassato
eppure intenso:
hanno l’attenzione fissa
su investimenti, vendite,
opportunità e, soprattutto,
sono convinti di meritare denaro.

Chi pensa al denaro
con angoscia e tristezza
non riesce a mettere insieme
il denaro che gli serve.

Chi pensa al denaro
con rilassatezza
sapendo di meritarlo
lo ottiene più facilmente.

Sai perché succede?

Succede perché
se hai una convinzione che ti limita,
se pensi alla scarsità,
se vedi povertà ovunque,
se ti ossessiona la miseria,
allora ti crei dei punti di riferimento
che sono scarsi, poveri, e tristi.

Invece,
se pensi alle belle opportunità,
entri nella mentalità vincente
delle persone di successo,
che hanno successo e ricchezza
e soddisfazioni e tutto quello che vogliono
semplicemente perché
credono di meritarlo,
e così creano una mentalità di abbondanza.

Ecco il concetto essenziale:
la mentalità.

L’atteggiamento mentale che hai
determina la qualità della tua vita.

Se tu cambi i tuoi pensieri
a proposito del denaro
e se inizi a pensare al denaro con fiducia
entri in sintonia con l’idea di ricchezza,
e a quel punto il denaro ti risponde,
e ti sembra che pensi la ricchezza tua
insieme con te, sembra che il denaro
abbia una coscienza che parla con te:

non è suggestione,
non è magia, non è abracadabra…

è semplicemente un fatto scientifico,
ossia che quello che pensi
condiziona la tua realtà.

Se addestri la tua mente
e il tuo subconscio a pensare
in modo ricco,
allora noti, nel tuo ambiente,
decine di occasioni per fare denaro.

Ora la domanda importante è:
COME si può creare
una mentalità vincente?

Come si può insegnare
alla mente, e al subconscio,
a pensare in modo positivo,
ottimista, creativo, con abbondanza
e fiducia nel futuro?

Una delle risposte più semplici
e più efficaci che posso darti
è per mezzo dei messaggi subliminali.

Io addestro la mia mente
e il mio subconscio
per usarli a mio vantaggio:
uso questa risorsa, molto efficace,
che ti consiglio.

Il tuo amico e life coach
Mario

 

.

About The Author

Bepp

Mi occupo di miglioramento personale: visita il mio sito "Come La Vita Quando Ti Sorride" e scarica gratis i miei regali per cominciare da subito ad essere più felice, con le idee più chiare, e una meta radiosa davanti a te.

Aggiungi un commento...

2 Comments

  • Adriano

    Si, però leggendo tutto l’articolo capisco che il punto non non è la coscienza del denaro che invece è freddo, ma la “coscienza” di noi stessi e delle nostre possibilità che fa la differenza :-).

  • Tutto l’articolo conferma
    l’essenza del mio pensiero,
    espressa in ogni singola frase
    di questo sito, dei miei corsi,
    dei seminari dal vivo, e dei consulti,
    ossia che la realtà è come la si pensa.

    Chi pensa al denaro come una “forza ostile”,
    “cattiva”, “che crea povertà e disuguaglianze”,
    nelle sue elucubrazioni si raffigura
    un “denaro che gli parla con ferocia,
    che pensa da malvagio, che lo vuole uccidere”.

    Ci sono capi di stato che credono questo,
    e ogni settimana lanciano invettive
    contro il denaro, a favore degli inconcludenti,
    e si compiacciono del loro pensiero.

    Altri, invece, nella loro mente
    immaginano un “denaro amico”,
    “che sorride”, “che aiuta”:
    antropomorfizzano il denaro
    come un alleato benevolo,
    e per loro il denaro pensa positivo,
    ha coscienza, ha valore.

    Dipende, ripeto, come spiego nell’articolo,
    e in ogni mio insegnamento,
    da ciò che ciascuno di noi crede:
    le rappresentazioni mentali
    determinano la realtà,
    anche nei minimi dettagli,
    anche in ciò che sembra “oggettivamente materialista”…

    … di fatto, lo scenario
    in cui siamo immersi deriva
    da ciò che crediamo.

    Per approfondire il discorso,
    e capirlo pienamente con serenità,
    ho creato il migliore dei miei prodotti
    (migliore sino ad oggi) ossia
    l’Accademia del Benessere Consapevole,
    a cui ci si iscrive da questa pagina:

    http://www.comelavitaquandotisorride.com/accademia-del-benessere-consapevole/accademia-del-benessere-consapevole.html

    Grazie per il commento, Adriano,
    e per le riflessioni ponderate
    che hai fatto prima di scriverlo.

    Un caro saluto :-)
    Mario

Leave A Response

* Denotes Required Field