Come difendere la tua posizione

Come difendere la tua posizioneSuccede a tutti noi, prima o poi, di entrare in contrasto con qualcuno: succede anche se non lo “meritiamo”, cioè può succedere che qualcuno, che si sente autorizzato a mostrarsi aggressivo nei nostri confronti, in effetti ci assalga, anche soltanto a parole. A volte anche fisicamente. Succede, e dunque bisogna essere preparati.

Magari la divisa che indossa chi ti assale lo fa sentire forte; oppure crede di appartenere ad un gruppo speciale e legittimato; più spesso, vuole ottenere vantaggi mettendoti pressione e creando confusione dentro di te… In casi come questi, e in molti altri in cui qualcuno vuole annullare la tua espressione, tu hai il diritto di difendere la tua posizione: già, ma come riuscirci?

Mi permetto di consigliarti una piccola strategia in 4 passaggi che ti consente di mantenere la lucidità mentale e la motivazione a far valere i tuoi diritti umani: questo ti posso insegnare, ora, attraverso questo articolo, ossia come rimanere lucido e motivato…

Non ti insegno, in questo articolo, come diventare fisicamente più forte del tuo aggressore, e non intendo mettere in discussione il valore della divisa che indossa: semplicemente dico che, in certi casi, quando il caos e l’ingiustizia prevalgono, il primo indispensabile obiettivo che devi assegnarti è rimanere lucido e motivato. Devi farlo appunto perché ti trovi in un ambiente confuso, e per uscirne ti servono lucidità e motivazione.

Ecco come puoi fare, in 4 passaggi concatenati tra loro:

1. Informa l’interessato — Comincia con l’esprimere il tuo punto di vista: con calma, senza “caricare” le emozioni, spiega come tu percepisci la situazione. Frasi brevi e dirette come queste vanno bene: ad esempio “Mi sento a disagio se mi parli con questo tono”, “Mi fai sentire accusato di qualcosa che non capisco”, “Sento dei pregiudizi da parte tua contro di me”. Spiega come ti senti: così circoscrivi il problema, e ti prendi un bel vantaggio iniziale, a livello di tua sicurezza interiore, perché sai che parli di quella situazione, ma tu sai anche di essere molto di più, e di meglio, di quella situazione opprimente.

2. Spiega il tuo punto di vista — Probabilmente chi ti contrasta si basa su motivi che, per quanto ti appaiano discutibili, a quella persona paiono legittimi, o finge che sia così: tu non entrare nel suo gioco, non accettare il suo punto di vista, e, piuttosto, spiega qual è il tuo punto di vista. Ad esempio: “Il tuo tono aggressivo mi confonde e mi rallenta”, “In questa situazione io non do il meglio di me perché…”, “Se continuiamo così non posso esprimere il mio valore a proposito di…”. Trova il blocco che ti crea la situazione e descrivilo: in questo modo lo definisci, gli dài consistenza, lo rendi reale, lo fai esistere, e così dài spazio alla tua personalità che sino a quel momento ha subìto, facendoti sentire impotente.

3. Mostra i vantaggi futuri — Anche se la posizione non te lo permette “ragionevolmente parlando”, tu elabora delle soluzioni: proponi alternative al quadro in cui ti vuole incastrare chi ti opprime. Magari il tuo interlocutore è sadico e incalza: a maggior ragione non devi essere d’accordo con lui. Usa la tua intelligenza e la tua fantasia per trovare alternative che generano migliori condizioni di vita. Si tratta di una fase cruciale: inventa una nuova realtà, migliore, e metti la tua attenzione, e le tue energie, soltanto al servizio della realizzazione della tua nuova e migliore realtà.

4. Ottieni un accordo vantaggioso — Punta ad ottenere dei miglioramenti, grazie alla tua comunicazione che hai sviluppato nei precedenti 3 punti: qualcosa potresti ottenerlo da subito, altro verrà quando tu insisterai, nei giorni seguenti, con l’applicazione dei 3 punti che ti ho indicato. Di nuovo, ti invito a rimanere concentrato sul tuo successo: tu meriti un’elevata qualità della vita e non puoi essere d’accordo con ciò che ti degrada e limita. Il tuo interlocutore può avere la meglio sul piano fisico, può accanirsi contro il tuo corpo fisico, e allora, a maggior ragione, usa i piani superiori per difendere la tua posizione: sii creativo, etico, costruttivo, e rimani ottimista. Punta ad un accordo vantaggioso per te. Ne hai tutti i diritti, perché tu sei un Essere Umano che merita di condurre un’esistenza etica, alla luce di Amore, Verità, e Bellezza.

 

 

.

About The Author

Mario

Mi occupo di miglioramento personale: visita il mio sito "Come La Vita Quando Ti Sorride" e scarica gratis i miei regali per cominciare da subito ad essere più felice, con le idee più chiare, e una meta radiosa davanti a te.

Aggiungi un commento...

Leave A Response

* Denotes Required Field